Sci - Andalo 2001

Mercoledì 24 gennaio 2001
Oggi un gruppetto composto da Giampaolo, Pierleopoldo, Enzo e un nuovo allievo Maistrako, Giacomo Gueli, sfidando l'inclemenza del tempo si è spinto fino ad ANDALO/FAI DELLA PAGANELLA, a nord/ovest di Trento (uscita autostrada S.Michele All'Adige/Mezzacorona), per una giornata sugli sci.
Arrivo sul luogo di buon'ora - 8.30 -, parcheggio semideserto, giornaliero 38.000, impianti di risalita adeguati, piste lunghe e di media pendenza in mezzo a boschi per l'occasione imbiancati dalla nevicata del giorno prima. Ambiente bello e suggestivo, con un panorama sicuramente stupendo ma purtroppo, per la nebbia e le nuvole basse, temporaneamente invisibile.
La giornata già molto nuvolosa è andata poi peggiorando, con nebbia, vento e un fitto nevischio a tratti misto a pioggia, ma gli intrepidi sciatori, nonostante gli occhiali appannati e lo sferzare della neve, hanno tenuto il campo ininterrottamente fino alle 14, godendo di piste pressoché deserte e di neve naturale e di discreta qualità, specialmente nella parte alta delle piste.
Dopo una sosta per un panino e una birra in un ambiente accogliente e simpatico, il tempo di godere delle ultime discese, alle 15.30 il gruppo, affaticato e fradicio, ma mai domo, ha riposto gli sci e cercato rifugio nell'accogliente vettura del nostro autista, che li ha ricondotti a casa, dove alcuni erano attesi da nuovi e più gravosi impegni.
Infatti il nostro Enzo, soccorritore alpino, doveva prendere servizio sulle piste illuminate di San Giorgio (per sua fortuna, dato il clima, la serata è stata annullata) mentre l'aspirante "maistrako", onde impressionare favorevolmente il gruppo, era pronto al cimento dell'ora di tennis settimanale.

a cura di Giampaolo Turri