Sci - Plan de Corones (Kronplatz)

Venerdì 9 e sabato 10 marzo 2001
Il gruppo MaiStraki (Pino, Paolo, Pierleopoldo, e Giampaolo; Tommy, invece, ha dato forfait, preferendo le nevi della Val d'Isère) si è dato appuntamento al Plan de Corones per il secondo fine settimana di marzo, con l'obiettivo di chiudere degnamente l'inverno sciistico 2000-2001.
Non che la stagione, in effetti, fosse stata così brillante. Il mal di schiena di qualcuno prima, unitamente al lavoro di qualcun altro poi, hanno inferto temibili colpi alla volontà di organizzare uscite "MaiStraki".
Il gruppo è partito il venerdì mattina alle 7.00, sotto una pioggia battente, in ritardo di una quindicina di minuti, a causa di Paolo (non è da lui).
La pioggia, in effetti, è stata il tema dominante della due giorni sulle nevi: ci ha accompagnato lungo il viaggio, una volta arrivati alla partenza degli impianti a Riscone, e in vetta: l'unica variante è che dai 1300 metri in sù l'acqua si trasformava in neve. Scendendo lungo l'interminabile e insidiosa pista Sylvester, quindi, che termina a circa 900 metri di altitudine, si passava dalla nebbia mista neve alla pioggia battente.
La visibilità, per tutto il sabato, non è stata delle migliori, e, alla fine, ai quattro temerari non è rimasto che rientrare in hotel, per concentrarsi sul riposo e gli aspetti culinari locali.
Il giorno seguente (il sabato) la situazione meteo è migliorata molto: in alto la visibilità ha consentito anche di effettuare diverse riprese sullo "stile" sciistico del MaiStraki group.
Il brutto tempo, comunque, non ha tardato ad arrivare, ed il gruppo, dopo aver registrato l'ennesima perdita degli occhiali da parte di monsieur perfettino-Pierleopoldo, è rientrato a Verona.

a cura di Paolo Castagna