Sci - San Giorgio di Boscochiesanuova

Sabato 13 marzo 2004
Paolo, Piero e Giampaolo hanno raggiunto Enzo a San Giorgio, località sciistica situata a pochi chilometri da Verona. Enzo vi si trovava sin dalle prime ore del mattino, quale membro del team Soccorso Piste Sci: già alle 08:30 aveva telefonato a Paolo, che, al contrario, meno lodevolmente riposava ancora al caldo del suo letto, per avvertirlo dell'apertura della stazione sciistica di San Giorgio, scongiurando la paventata chiusura in seguito alle ultime copiose nevicate.
Tale era la sua voglia di farci salire che si è 'dimenticato' di segnalare la non ancora completa apertura della strada, oltre che il blocco di tutti gli impianti di risalita della località.
Ben presto, quindi, i 3 sono rimasti intrappolati nel traffico montano, in attesa che una fresatrice liberasse gli automobilisti ormai imbufaliti: hanno raggiunto la località soltanto a mezzogiorno, quando tutti gli impianti stavano ormai per essere riaperti.
Ne è seguita l'immancabile discussione sulla scelta del numero di ore dello ski-pass. Piero e Paolo hanno costretto Giampaolo a scegliere 2 ore: da quel momento, si è vendicato ricordando che 'non c'è nemmeno un secondo da perdere', 'il tempo è denaro', 'chi si ferma è perduto', e altre frasi sconnesse...
Non c'è voluto molto per farlo calmare: ci ha pensato Piero, che gli ha proposto giusto un paio di discese in neve fresca, al termine delle quali, ben prima della scadenza delle due ore, anche Giampaolo si è convinto dell'oculatezza della scelta effettuata...
In baita abbiamo finalmente ritrovato Enzo, affamatissimo dopo una mattinata passata ad aiutare gli addetti nella spalatura degli impianti.

a cura di Paolo Castagna